Branchini e Battaglia podi ad Ancona

 

 

E’ stata un’edizione sofferta per questi Campionati Italiani Indoor Master. L’incertezza sull’effettivo svolgimento, la situazione generale e le norme rigide di partecipazione all’evento, non hanno potuto replicare la consueta “festa” dell’atletica master connessa a questo evento, che è anche aggregazione fra gli atleti e ritrovare amici-avversari in una competizione.

A livello di partecipazione, ci sono state molte assenze in generale, nonostante che il livello tecnico di molte gare sia stato elevato, come dimostrano i numerosi primati nazionali migliorati. E parecchie assenze ci sono state anche da parte degli atleti del nostro gruppo.

A programma di gare effettuato un po’ di rimpianto per un nostro medagliere che poteva essere più pingue, vedi le gare delle categorie sf45 (lungo, triplo e peso), sf50 (alto), sf55 (1500 e 3000), sf65 (quasi tutte le gare).

Ci siamo comunque presentati, pur a ranghi ridotti, con 11 atleti-gara.

Grande soddisfazione per Giovanni Branchini che si è piazzato al 2° posto nei 400 metri sm65.

Un’altra medaglia è stata vinta da Lucia Battaglia, passata quest’anno nella categoria sf40, che ha gareggiato nella marcia 3000 metri nella gara forse di livello tecnico generale più elevata di questi Campionati, vinta dalla fortissima piemontese La Delfa. La nostra atleta si è piazzata al 3° posto, migliorando primato personale e realizzando il primato regionale master sf40 nonostante non fosse particolarmente allenata. 16’08″79 la sua prestazione.

In gara ad Ancona anche Paolo Predieri, 4° posto nel triplo e 6° posto nei 200 metri sm65, Gabriele Possenti 5° posto nell’asta sm55, Marilida Tedesco 6° posto nei 3000 e 7° nei 1500 sf50, Lidia Bressan 8° posto nei 60 metri sf40, Maurizio Teggi, 9° posto nei 1500 e 14° nei 3000, Costantino Errani 14° posto nei 1500 sm45.