Ci ha lasciato Carletto Strazzari

Una notizia dolorosa ci ha raggiunto oggi, con la scomparsa di un grande Acquadelaro degli anni ’70 e ’80, Carlo Strazzari.

Con Carletto Strazzari abbiamo condiviso allenamenti in bellissimi percorsi, gare di corsa, iniziative e gite legate allo sci di fondo, di cui era un grande cultore e alla bicicletta, che ha praticato soprattutto dopo avere rallentato l’attività nella corsa. I vecchi acquadelari lo ricordano con tanto affetto, perchè Carletto era una persona davvero speciale.

Il funerale si svolgerà domani 25 febbraio alle ore 14 presso la CERTOSA di BOLOGNA.

Un ricordo di Giorgio Rizzoli

“Ho appreso la trieste notizia che è mancato Carletto Strazzari, un amico degli anni ’70 e ’80, acquadelaro doc, del quale conservo ricordi molto belli, come i suoi percorsi antesignani dei trail attuali che proponeva a noi giovani ragazzi della Acquadela e devo dire che la mia passione per questi percorsi particolari che ora spesso propongo al mio gruppo, credo proprio derivi da questo grande maestro e poi quella domenica nel luglio 1977 a Porretta, io vincitore a 17 anni della prima edizione della Berzantina, battendo tutti i forti atleti toscani montanari di quel periodo e, dopo la corsa, il pranzo e il pomeriggio passato nella sua bella casa a Ponte della Venturina, con la sua famiglia e insieme ai miei genitori, al mio mentore Pier Paolo Cristoferi e ad altri giovani amici della Acquadela. Ciao Carletto !!!”