La prova cronometrata del 26 gennaio

In questo periodo di latenza di competizioni anche lo spirito agonistico, che contraddistingue lo sport e la nostra attività, può venire a mancare.

Anche per questo e in modo così di affrontare una seduta di allenamento un po’ diversa dalle altre, abbiamo organizzato una seduta che abbiamo chiamato di “prove cronometrate”, in cui i nostri atleti, di vari gruppi ed età, si potevano cimentare individualmente su alcune distanze.

Si sono così avute adesioni dai vari nostri gruppi di allenamento, da quello tradizionale dei runners di Giorgio, alle podiste di Saverio, ai nuovi praticanti di Lucia e Paolo, ai giovani mezzofondisti inclusi i corsisti, ad altri che si allenano al di fuori dei gruppi.

Visto che si trattava di “prove cronometrate”, così da avere un riscontro dello stato di forma e riferimento per i prossimi allenamenti, questi sono i tempi rilevati da Giorgio (possono differire leggermente da quelli presi da ognuno, considerato che non c’era uno starter).

Andrea Andolfato 400 – 1’11″51 e 1000 4’56″35 / Francesca Battacchi 1500 – 5’46″39 e 5000 – 21’27″83 / Caterina Bavieri 1500 – 5’44″43 / Giovanni Branchini 400 – 1’13″00 / Enrico Brunetti 5000 – 19’28″30 / Lorenzo Cacciari 1500 – 4’39″14 e 5000 – 18’36″74 / Luca Cagnani 5000 18’29″86 / Michele Catalano 1500 – 5’37″82 / Antonella Di Falco 5000 – 24’40″16 / Costantino Errani 1500 – 5’00″40 / Marco Gianninoni 3000 – 11’16″10 / Marta Gianninoni 1500 – 5’27″75 / Alice Giraudo 400 – 1’22″59 / Alberto Mazzoni 1400 5’38″11 / Francesco Petrozza 400 – 1’17″46 / Incoronata Pignatiello 5000 – 26’15″11 / Francesco Preiti 3000 – 11’08″74 / Francesco Rondina 5000 – 19’35″34 / Silvio Sgarzi 400 – 1’16″07 e 1500 – 6’19″71 / Giovanni Trisolino 3000 – 10’59″94 / Carmine Vitiello 400 – 1’22″04 e 1000 – 4’19″01. Ospiti: Claudia Fanti 5000 – 25’26″02 / Angela Pachioli 5000 – 25’10″00.