Presso la sede della Ascom la conferenza stampa della Casaglia San Luca

Alla presenza di numerosi giornalisti dei giornali e delle tv bolognesi, si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione del 34° circuito podistico Casaglia San Luca, in programma domenica 11 ottobre, con partenza alle ore 10 da via Andrea Costa presso lo Stadio Renato Dall’Ara.

Giancarlo Tonelli, Direttore Generale della Associazione Commercianti di Bologna, che in più occasioni ha affiancato l’Acquadela Bologna nelle sue iniziative, nella sua introduzione ha rimarcato l’importanza della Acquadela nell’ambito dello sport bolognese e la soddisfazione di tenere nella propria sede questa presentazione.

Il successivo intervento del nostro presidente Bruno Benassi ha rimarcato che ripresentare la Casaglia San Luca dopo un periodo di interruzione era più che un atto dovuto quest’anno, considerato che nel 2015 ricorre il cinquantenario della società. L’edizione di quest’anno, anche per le incertezze che ci sono state sulla data di svolgimento in relazione alla partenza in zona Stadio e quindi al calendario calcistico della Serie A, sarà di transizione e una sorta di spartiacque fra le precedenti edizioni della Casaglia San Luca e quelle che si vorrebbero impostare nel futuro, nel segno di un evento che coinvolga tutta la città di Bologna.

Lamberto Vacchi, dirigente della Acquadela, insieme a Stefano Stagni, art director delle iniziative per i 50 anni della Acquadela, hanno poi ripercorso la storia della Casaglia San Luca, con la prima edizione del 1966 nata per scommessa e le successive, che mano a mano hanno portato sulle colline bolognesi il meglio della corsa in campo internazionale: da Frank Shorter, campione olimpico di maratona nel 1972 a Monaco, a Martti Vainio, finlandese campione europeo di maratona nel 1978 a Praga, alle vittorie di Gelindo Bordin, che pochi anni dopo avrebbe vinto il titolo olimpico di maratona a Seoul, alle ultime edizioni con i successi degli atleti africani. Nelle immagini preparate da Stefano Stagni, la foto di Pier Paolo Cristoferi, vera anima delle vecchie edizioni della Casaglia San Luca che con le sue conoscenze e la sua passione fu in grado di portare alla Casaglia tanti grandissimi atleti, ha poi riscosso l’applauso scrosciante di tutti i presenti.

Infine la parola è andata a Franco Nessi, presidente della Eternedile, main sponsor della Casaglia San Luca e presente in tutte le iniziative del Cinquantenario, che ha ricordato la sua partecipazione alla Casaglia in una edizione di qualche anno fa, rimarcandone il fascino speciale che aveva la gara in notturna, ma che, pur in modalità diverse, il classico percorso conserverà tuttora e promettendo anche il proprio sostegno per le future edizioni, che auspicherebbe riuniscano insieme la corsa di elevato contenuto agonistico e la presenza di molti atleti, stimolati anche nel confrontarsi insieme ai big,

Le domande finali dei giornalisti rivolte al Presidente Benassi sono state soprattutto mirate a conoscere i propositi della Acquadela anche per le prossime edizioni della Casaglia San Luca e la risposta è stata significativa nel senso che la Casaglia San Luca è parte fondamentale della storia della Acquadela e si farà di tutto per mantenerla viva nel futuro, lavorandovi fin da subito appena conclusa l’edizione 2015.

Appuntamento per tutti, domenica 11 ottobre alle ore 10.00.